Prova gratuitamente Qualtrics

ACCOUNT GRATUITO

Brand Awareness: cos’è e perché è importante

Tempo stimato di lettura 9
Di cosa parliamo, quando parliamo di Brand Awareness? Il nome tradisce già l’argomento principale: il brand, cioè il marchio di un’azienda. Ma a cosa ci stiamo riferendo nello specifico?


Sostanzialmente, la Brand Awareness esprime il grado di notorietà di un brand, ovvero quanto un determinato marchio è riconoscibile per i clienti. Si tratta di un valore molto importante in una strategia incentrata sulla Brand Experience, che può essere misurato e controllato per migliorare le performance finanziarie di un’impresa.

L’obiettivo ultimo della Brand Awareness è che i consumatori in cerca di un determinato bene e/o servizio pensino immediatamente al tuo brand. Quindi una buona gestione della Brand Awareness fa sì che il marchio della tua azienda sia il primo a venire in mente ai consumatori quando hanno necessità di un particolare prodotto.

Brand Awareness significato: capacità dei consumatori di riconoscere un marchio, e di associarlo correttamente a un prodotto o impresa.

Qual è il tuo livello di Brand Awareness?

Più alto è il senso di familiarità dei consumatori rispetto a un determinato brand, più alta è la probabilità che al momento dell’acquisto questi sceglieranno i prodotti del marchio in questione. Infatti, è provato che la semplice conoscenza del nome di un brand può spingere il consumatore a scegliere un prodotto rispetto ad un altro, in risposta al senso di familiarità percepito.

Per migliorare la Brand Awareness o la notorietà del marchio, e quindi quantificare in termini chiari il grado di familiarità del cliente-tipo con il tuo marchio, è necessario misurarla.

Come si misura la Brand Awareness di un brand  ?

I nomi che spuntano fuori spesso in relazione alla Brand Awareness sono quelli  dell’economista David Aaker e del professore Kevin Lane Keller, i quali per primi identificarono il brand some “un insieme di attività legate ad un segno distintivo (marchio, nome, logo) che rappresentano il valore aggiunto di un prodotto o servizio”.

A loro si deve la Piramide della Brand Awareness che mostra i diversi livelli della notorietà o familiarità che un marchio può raggiungere e con la quale è possibile misurare la Brand Awareness. Essa si evolve sostanzialmente nelle seguenti fasi:

  • Unaware Brand: assenza di conoscenza della marca
  • Brand Recognition: riconoscimento del brand attraverso delle domande che la richiamino alla memoria (es: “Conosci la marca X?”)
  • Brand Recall: quando il consumatore associa spontaneamente il marchio a dei prodotti o servizi senza bisogno di stimoli esterni
  • Top of Mind: quando i consumatori pensano subito al marchio dal momento in cui cominciano il processo di acquisto di un bene o servizio.

Come misurare la Brand Awareness del tuo brand?

Per individuare il livello di notorietà del tuo brand, ovvero in quale punto preciso all’interno della piramide si trovi la tua azienda, ci sono diversi strumenti che forniscono una valutazione oggettiva.

Gli strumenti migliori e più utilizzati in tal senso sono gli Analytics offerti da Google, che forniscono informazioni sul traffico del tuo sito web: la frequenza di rimbalzo, il numero di visite e conversioni, le sorgenti di traffico ecc.

Dopodiché ci sono gli Insights di Facebook, i dati della sezione Insights forniscono tutte le indicazioni necessarie per comprendere il grado di notorietà del tuo brand. Intrecciando i risultati di Google Analytics e di Facebook Insights è possibile definire una strategia SEO per far crescere la tua Brand Awareness.

Guarda come funziona BrandXM

Richiedi demo

Come si migliora la Brand Awareness?

Per migliorare la notorietà della tua marca e scalare la piramide si utilizzano specifiche campagne di marketing legate ad un’ottimizzazione SEO di siti e social media aziendali.

Pubblicando contenuti a intervalli regolari e ben studiati, ottimizzati in base a una dettagliata ricerca di keywords, è possibile far crescere il livello di visibilità di un brand in modo consistente e duraturo. Guide, consigli, interviste, opinioni di esperti: non vi sono limiti alle tipologie di contenuti in grado di attirare il tuo cliente-target.

Attraverso campagne pubblicitarie sui vari social media e con una gestione strategica di profili e pagine aziendali è possibile non solo incrementare la notorietà di un brand, ma anche la Brand Reputation di un’azienda, ovvero la sua reputazione.

Brand Reputation Vs Brand Awareness

Laddove la Brand Awareness è un parametro che indica quanto il tuo brand e relativi prodotti o servizi siano più o meno facilmente riconosciuti dai consumatori, con Brand Reputation si intende la reputazione del marchio di un’azienda e il suo relativo apprezzamento da parte dei consumatori.

I giudizi dei clienti sono importanti perché se un’attività gode di ottima reputazione, i consumatori soddisfatti di un determinato prodotto o servizio, lo renderanno noto, generando come conseguenza un aumento di clienti. Pertanto, se curare la propria immagine online è fondamentale, il primo passo da compiere è quello di realizzare un sito che illustri nel dettaglio cosa fa la tua azienda. Un sito ben posizionato su Google apparirà agli occhi di un utente come migliore rispetto agli altri competitor del settore.

In seconda istanza, ci sono le opinioni dei consumatori che si diffondono a macchia d’olio attraverso siti, blog e social media. È indispensabile interagire con i clienti, rispondendo anche alle eventuali critiche, in quanto le opinioni dei clienti insoddisfatti si trasformano in reviews negative e possono scoraggiare l’acquisto da parte di altri clienti. Curare la Brand Awareness senza la Brand Reputation non sempre garantisce un miglioramento delle performance finanziarie. Solo la cura coordinata dei due fattori assicura un aumento della visibilità e la stima dei clienti per il tuo brand.

Brand Reputation significato: è la somma di diverse strategie che riguardano il brand, per aumentare la sua riconoscibilità (Brand Awareness) nonché il suo posizionamento nell’opinione dei consumatori e dei media (Brand Positioning).

Brand Positioning Vs Benefit Awareness:

Il risultato di una buona Brand Positioning è il raggiungimento dei livelli più alti della Piramide di Brand Awareness. Abbiamo detto infatti che l’obiettivo finale di un’azienda è quello di raggiungere l’apice della piramide, il Top of Mind, ovvero essere il primo brand a cui i consumatori pensano quando hanno bisogno di un prodotto o servizio.

Attraverso delle strategie di marketing omni-channel (dai social media alle riviste cartacee sin anche ad importanti eventi del settore) attentamente studiate e coordinate, è possibile migliorare la Brand Reputation e contribuire così ad un posizionamento più alto sul mercato, generando un incremento del business.

Il cosiddetto positioning statement del brand è un punto cruciale in qualsiasi strategia di Brand Reputation ed è considerato da molti professionisti di marketing il vero e proprio punto d’arrivo dell’intera brand startegy.

Brand Positioning significato: strategie di marketing che lavorano sull’empatia di un’azienda con il cliente-tipo e ne influenza, positivamente, la percezione del marchio

Quali sono i benefici di una maggiore Brand Awareness?

Se ci sono ancora dubbi sull’importanza di un buon livello di Brand Awareness e quindi sulla necessità di investire su delle strategie di marketing che se ne occupino, ecco cinque vantaggi che riusciranno a convincere anche i più scettici:

  • Ridotti costi di acquisizione clienti: le strategie marketing per una maggiore Brand Awareness attirano nuovi clienti a costi molto più bassi dei metodi più tradizionali, riducendo le spese dell’azienda per l’acquisizione clienti;
  • Maggiore fidelizzazione clienti: la Brand Awareness gioca un ruolo essenziale nella fidelizzazione dei clienti. Newsletter, promozioni e sondaggi sono solo alcuni dei metodi utili per supportare la relazione cliente-impresa a lungo termine;
  • Maggiori opportunità di re-targeting: i clienti che stavano per compiere un acquisto ma hanno poi deciso di non interagire ulteriormente con un’azienda sono risorse preziose di business, in quanto il loro livello di Brand Awareness è già alto! Il re-targeting aiuta a trovarli e a far ripartire il loro Customer Life Cycle con offerte e promozioni personalizzate.
  • Ottimizzazione delle risorse marketing: un monitoraggio della Brand Awareness fornisce dati importanti sulla posizione del brand. Grazie a questi dati sarà più semplice comprendere se i clienti conoscono già il tuo brand e se quindi ciò di cui hanno bisogno non è una strategia che gli riproponga il nome del marchio, bensì una maggiore attenzione alla sua reputazione (un approccio efficace alla Brand Awareness infatti, va di pari passo con lo studio della Brand Reputation). Ciò consente di non sprecare risorse marketing in strategie inefficaci;
  • Metriche più trasparenti per i dirigenti: i dati circa la Brand Awareness forniscono una visione molto chiara ed oggettiva del livello di crescita di un’azienda, nonché il risultato degli sforzi per penetrare nuovi mercati. Questi dati sono utilissimi nella comunicazione con gli azionisti e il consiglio di amministrazione.

Guarda come funziona BrandXM